Detox estiva, prepariamo il corpo al clima caldo

By
Updated: Luglio 1, 2019
definizione muscolare e termogenesi

Con il cambio di stagione il nostro corpo e la nostra mente devono affrontare numerosi cambiamenti a partire da quelli climatici fino alle nuove abitudini a tavola che si arricchiscono dei cibi più caratteristici dei mesi in cui ci si trova.

Queste fasi dell’anno sono perfette per dedicarsi allo smaltimento e all’eliminazione delle scorie accumulate nei mesi precedenti e l’arrivo dell’estate è uno di quei momenti più proficui per dedicarsi alla depurazione interna approfittando di una particolare fase ormonale molto ricettiva all’adattamento.

Il cambio di stagione e la fase detox

La fase precedente caratterizzata da un clima rigido con temperature basse e un tipo di dieta più orientata all’accumulo del grasso che al controllo del peso lascia il posto ad una fase di pulizia interna che aiuta l’attività del fegato e dei reni innanzitutto ma che porta beneficio anche alla pelle, ai polmoni e all’intestino. Pelle, polmoni e intestino sono organi che più degli altri risentono delle tossine e riescono a dare il massimo solo quando sono perfettamente puliti.

Hai bisogno di una fase di depurazione?

Prova a valutare la tua situazione energetica: preferiresti passar la tua giornata a dormire e sperimenti poca energia? Questa sensazione potrebbe essere dovuta a un eccesso di tossine che si sono accumulate nel tratto digerente e che rendono più difficile l’assimilazione dei vari micronutrienti e la stessa trasformazione in energia del cibo.

Il corpo quindi deve letteralmente lavorare il doppio per svolgere le solite funzioni. Anche un calo di concentrazione può indicare la necessità di una fase di detox: lo stesso cervello necessita di nutrienti ed in particolare di zuccheri per potersi auto depurare e rimanere performante.

I vantaggi della detox e altri sintomi legati ad un accumulo di tossine

La cattiva assimilazione dei nutrienti e l’assenza della giusta dose di vitamine, sali minerali e altri attivi, possono generare sbalzi d’umore, tendenze depressive, emicranie improvvise, difficoltà a prendere sonno, costipazione. Tutti questi sintomi potrebbero trovare giovamento da una fase depurativa, così come la nostra pelle che è l’organo più esteso e esposto direttamente agli agenti esterni e non solo a quelli interni. La pelle a sua volta può manifestare la necessità di una detox sfogando sintomi come brufoli, pruriti, allergie.

Anche chi sta per intraprendere una nuova avventura alimentare può trovare vantaggi da una prima fase di depurazione che andrà ad agevolare anche l’assunzione del nuovo regime su cui il corpo potrà lavorare in maniera pulita. Anche l’assetto endocrino troverà beneficio da una fase depurativa soprattutto per coloro che hanno dovuto assumere farmaci o altri prodotti particolari per un periodo prolungato.

Alcuni dei prodotti di integrazione più utilizzati in questa fase sono quelli che supportano la depurazione e la salute del fegato: tra gli ingredienti più ricorrenti troviamo ad esempio la vitamina C, la vitamina E, il selenio, la Betaina, l’estratto della radice di curcuma.

A volte questi attivi sono contenuti in maniera sinergica nelle stesse miscele per creare dei filtri che consentano alle scorie di essere eliminate più agevolmente e nello stesso tempo garantire una forte componente antiossidante per prevenire la formazione dei radicali liberi che aumentano nelle fasi più stressanti così come conducendo allenamenti particolarmente intensi.

Questi prodotti risultano particolarmente utili anche per gli sportivi soprattutto quelli che seguono piani alimentari molto ricchi di proteine che possono appesantire l’organo epatico.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply