I miracoli dell’acido linoleico

By
Updated: dicembre 3, 2018

Quello che presentiamo nell’articolo di oggi è uno dei prodotti nell’ambito dell’integrazione sportiva più interessanti per via delle incredibili potenzialità sia in termini di perdita di peso e di aumento massa.

Dal punto di vista chimico, l’acido linolenico appartiene al gruppo degli acidi grassi ed è presente in tanti cibi che di norma portiamo sulla nostra tavola. Tra questi ad esempio si annoverano la carne, i prodotti caseari, gli oli di origine vegetale. Si tratta di un acido grasso essenziale che appartiene agli omega sei ossia agli acidi grassi saturi.

Nel suo formato coniugato che si caratterizza per una diversa struttura chimica, costituisce un isomero con capacità amplificate rispetto alla forma tradizionale ed è proprio in questa formula che lo troviamo soprattutto nei cibi di origine animale.

Dove si trova l’acido linoleico e quali benefici apporta

Per quanto riguarda l’integrazione sportiva, la fonte principale dell’acido linoleico è sicuramente l’olio di girasole sulle cui qualità fanno fede numerosi testi scientifici. I ricercatori hanno sviluppato in tempi recenti dei processi particolari per convertire l’acido linoleico in forma coniugata anche a partire da una fonte vegetale e questo permette a chiunque di poterlo consumare sfruttandone tutti i vantaggi.

Le potenzialità di questa molecola sono molto interessanti perché aiuta a favorire l’aumento della massa magra, facilita la perdita di tessuto grasso, innesca la termogenesi ossia un maggior dispendio calorico a riposo ed inoltre previene le malattie degenerative ed esplica un’importante attività antiossidante.

Perché è utilizzare l’acido linoleico come integratore

Le capacità antitumorali di questo principio attivo si riconducono soprattutto alla sua capacità antiossidante e alla modulazione degli agenti cancerogeni. Questo prodotto è molto importante anche per la crescita della muscolatura perché aumenta i livelli dell’ormone GH e consente guadagni di massa e di forza, sostenendo allo stesso tempo la perdita di grasso.

Si tratta quindi di un prodotto dalle straordinarie potenzialità anche in ambito sportivo e non solo clinico. L’acido linoleico migliora la circolazione del sangue e l’irrorazione dei vasi, mobilitando i lipidi per finalità energetiche.

Per quanto riguarda l’utilizzo questo integratore è di norma ben tollerato ma in caso di eccessivo dosaggio può dare problemi intestinali ed è quindi opportuno attenersi scrupolosamente alle indicazioni presenti nelle etichette dei prodotti e a quanto suggerito dal proprio specialista.

I dosaggi consigliati dell’acido linoleico integratore

I risultati possono variare a seconda dell’individuo però l’efficacia di questa molecola non è in discussione soprattutto per quanto riguarda la sua capacità di favorire il dimagrimento. Lavora in perfetta sinergia con altri principi attivi come ad esempio l’estratto dell’te verde.

La letteratura indica dai tre ai cinque grammi quotidiani di prodotto e i benefici possono essere tangibili già dopo uno o due mesi di utilizzo a seconda del soggetto. Dato che non è possibile assumerne tali quantità attraverso la dieta le potenzialità dell’acido linoleico possono essere sfruttate attraverso l’integrazione di supplementi naturali specifici.

Questo prodotto quindi può essere di grande interesse sia per gli sportivi in fase di massa che di definizione, configurandosi come un grasso buono e assolutamente funzionale a numerosi scopi.

Come per ogni prodotto si raccomanda di utilizzarlo nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e uno stile di vita caratterizzato da un’attività fisica regolare.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply