I prodotti più adatti per il recupero muscolare

By
Updated: Febbraio 27, 2019
Bodybuilding integratori post-workout (DOMS)

Nell’approfondimento di oggi tratteremo i migliori prodotti dedicati alla delicata fase di recupero muscolare, fondamentale per la riparazione dei danni causati dall’allenamento e per lo stimolo di adattamento che genera i processi anabolici. Nella fase di recupero, qualsiasi sia lo sport praticato, le fibre muscolari iniziano le attività biochimiche di ricostruzione e crescita e quando i muscoli sono sollecitati in maniera continuativa ed intensa, le fibre sono messe a dura prova. Per questo è importante sostenere la fase di recupero con i prodotti corretti.

Gli sforzi degli allenamenti possono infatti generare infiammazioni o predisporre comunque il corpo a traumi e infortuni: l’alimentazione e l’integrazione sono le chiavi fondamentali sia per il trattamento che per la prevenzione di tali fenomeni, compreso l’over training. La stanchezza muscolare può essere correlata ad un esaurimento energetico, ad una presenza di acido lattico non ancora smaltito, a danni alle fibre e all’aumento dei radicali liberi che sappiamo essere maggiormente presenti praticando un’attività fisica regolare e intensa.

Integratori adatti al recupero muscolare: glutammina, spirulina e altri attivi naturali

Insieme ad una fonte di carboidrati che ne migliorano l’assimilazione, la glutammina è uno degli integratori per il recupero più apprezzati: essa interviene per ripristinare le energie perdute a seguito di una intensa attività fisica. Tale esaurimento è correlato ad una diminuzione delle scorte di glicogeno e allo stress cui sia la mente che il fisico sono stati sottoposti. Questo aminoacido rinforza il sistema immunitario e migliora la resistenza alle infiammazioni, previene il catabolismo e sostiene i processi anabolici. La glutammina può essere acquistata sotto forma di pratico integratore oppure assunta attraverso alimenti che la contengono in buona concentrazione come spinaci, cavolo, prezzemolo e sedano.

Integratori per contrastare l’acido lattico e favorire il recupero muscolare

L’eccesso di acido lattico può essere trattato con un principio attivo naturale già noto nella medicina tradizionale, la bardana. Questo vegetale detiene proprietà tonificanti e purifica il sangue; grazie all’elevata concentrazione di calcio presente, essa si propone come efficace rimedio per contrastare la presenza di acido lattico e diminuire di conseguenza crampi e dolori muscolari collegati all’attività fisica.

La spirulina è un altro integratore molto utilizzato negli ultimi anni anche in ambito sportivo perché accelera i processi di recupero grazie agli aminoacidi ramificati, ai minerali, agli antiossidanti contenuti, risultando di semplice assimilazione.

Integratori per ridurre dolori e crampi post allenamento

L’olio di eucalipto è molto adatto come rimedio esterno per alleviare i dolori muscolari e i sintomi degli infortuni, comprese le distorsioni. Può essere massaggiato insieme ad un olio vettore come quello di mandorle direttamente sulla zona da trattare. Può essere utilizzato anche per disinfettare piccoli tagli e graffi.

Un’altra soluzione efficace ma non ancora molto nota è la radice di Kava: questo principio attivo vegetale rilassa la muscolatura, blocca la formazione degli acidi e agevola i processi di recupero. Gli integratori che lo contengono riducono i crampi post-workout e sono particolarmente apprezzati nell’ambito delle palestre, soprattutto dopo le sessioni di allenamento più intense.

Per quanto riguarda altri accorgimenti che migliorano la fase di recupero post-workout vale la pena di accennare come anche la dieta giochi un ruolo fondamentale: è importante calibrare attentamente i nutrienti per fornire al corpo tutto ciò di cui necessita in questo delicato processo. Altri integratori che favoriscono il recupero sono quelli che contengono leucina, un aminoacido ramificato che sostiene processi anabolici e la riparazione delle fibre danneggiate.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply