Integratore di acido alfalipoico, ecco perché è utile

By
Updated: Settembre 16, 2019

L’acido alfa lipoico contiene a livello chimico lo zolfo ed è fondamentale nelle reazioni energetiche del nostro corpo. Può essere considerato in primo luogo un potente antiossidante, ma si consideri cheper tanti anni è stato annoverato tra le vitamine sia nell’uomo e sia negli animali.

Tale definizione è stata col tempo accantonata perché ulteriori indagini hanno descritto come l’acido alpha lipoico sia sintetizzato direttamente dal nostro organismo, perdendo così la caratteristica che rende i nutrienti essenziali, ossia che non introdotti dall’esterno può il corpo non è in grado di produrli autonomamente.

La maggior parte delle reazioni cui partecipa tale molecola avviene nei mitocondri, ottimizzando la produzione energetica ed occupandosi nello specifico delle molecole di ATP. L’acido alfa-lipoico inoltre partecipa all’ossidazione degli aminoacidi ramificati ossia di leucina, valina e isoleucina.

Esso consente di ottimizzare i processi di trasferimento di elettroni che si verificano ad esempio nelle reazioni chimiche del mitocondrio cellulare ma agisce anche come sostanza capace di donare elettroni liberi, bloccando il tipico meccanismo di reazione a catena dei radicali liberi. A tale proposito provare ad esempio questo prodotto della San Nutrition, Na-R-ALA.

Acido alfa-lipoico per l’energia e il recupero

L’acido lipoico partecipa alla conversione di carboidrati in energia e a seconda della presenza di ossigeno, l’acido piruvico derivante viene scisso pure convertito in acido lattico durante l’attività fisica, L’acido lattico tende in effetti ad accumularsi soprattutto nelle attività sportive più intense, provocando precoce affaticamento muscolare.

Gli integratori a base di acido alfa lipoico (specialmente quelli ad alto dosaggio come ALA Force Time Release) riescono a migliorare la produzione energetica non solo degli sportivi ma anche dei soggetti con problemi di diabete, cirrosi e cardiopatie; nei diabetici in particolare è interessante notare che questo supplemento consente una conversione migliore degli zuccheri in energia.

Come accennato inoltre l’acido alfa lipoico è un antiossidante universale con caratteristiche a dir poco uniche, capace di agire sia in ambiente acquoso che lipidico, generando una capacità farmacologica superiore alle vitamine C e E.

Acido lipoico e attività sportiva

L’integratore è molto diffuso in ambito sportivo sia amatoriale che soprattutto professionale e nell’agonismo per i suoi due principali meccanismi di azione. Il primo di questi riguarda l’ottimizzazione dell’attività dei mitocondri, migliorando la sintesi energetica e la formazione di molecole di ATP e garantendo un miglior utilizzo del glucosio con effetti positivi anche per quanto quanto riguarda la concentrazione degli zuccheri nel flusso ematico (su cui può intervenire molto bene un prodotto come ALA Antiossidant della Nutrition Labs). In secondo luogo l’acido alfa-lipoico esplica effetti positivi e neutralizzanti nei confronti dei radicali liberi che rispetto ai sedentari, sono prodotti in quantità maggiori nelle persone che praticano regolarmente sport.

Con un’assunzione continuata, un supplemento di acido alfa-lipoico aiuta a migliorare i tempi di recupero, la sensazione generale di benessere e una migliore capacità di rigenerare le varie strutture organiche alterate per via degli sforzi legati all’attività fisica.

Per quanto riguarda le modalità d’uso, si suggerisce di utilizzare due volte al giorno l’integratore a base di acido lipoico seguendo le istruzioni presenti nelle rispettive etichette. Fanno eccezione le donne in gravidanza e durante la fase di allattamento poiché non abbiamo sufficienti dati a garanzia di una totale sicurezza d’impiego sul lungo periodo.

Risulta inoltre importante monitorare i pazienti affetti da diabete e problemi di intolleranze al glucosio e raccomandiamo in caso di preesistenti patologie o utilizzo di farmaci di consultarsi con il proprio specialista di fiducia.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply