Testosterone maschile e femminile: tutti i benefici

By
Updated: Ottobre 2, 2019
come aumentare naturalmente il testosterone

Il testosterone è un ormone tiroideo con una struttura chimica che proviene dal colesterolo, sintetizzato nelle gonadi maschili e nel surrene rispettivamente per l’80 e per il 20% per quanto riguarda gli individui di sesso maschile.

Nella donna invece il testosterone viene sintetizzato nelle ovaie e nel surrene seppur in misura molto ridotta e la maggior parte viene poi trasformata in estrogeno. Nell’uomo questo ormone detiene numerose proprietà, risultando in primo luogo responsabile della determinazione dei caratteri sessuali secondari, dalla barba alla voce, dalla massa muscolare ai peli e inoltre determinante durante le fasi di erezione, nella sintesi dello sperma e per il desiderio sessuale.
Il testosterone è importante anche nella sintesi dei globuli rossi, nella omeostasi, per la regolazione dell’umore e dell’aggressività, per le funzioni cerebrali e la concentrazione.

Probabilmente non a tutti è noto come livelli adeguati di testosterone permettano anche il buon funzionamento dei processi legati a calcio, fosforo e vitamina D3, aiutando a prevenire l’insorgenza dell’osteoporosi, a garantire una buona regolazione della glicemia e a scongiurare crisi depressive. La produzione di questo ormone dura tutta la vita dell’uomo ma già a partire dai quarant’anni di età inizia diminuire di circa l’1% all’anno, fino a situazioni di insufficiente produzione con conseguenze che si fanno sentire in primo luogo sulla sfera sessuale ma anche attraverso sensazioni di perenne stanchezza e mancanza di energia.

I livelli di questo ormone nel sangue possono essere monitorati in particolari periodi della vita e in base ai meccanismi di produzione si osservano dei cicli giornalieri cosiddetti circadiani.
Sia negli uomini che nelle donne la produzione è regolata dall’ormone ipofisario luteina e viaggia libero nel sangue per frazioni molto basse corrispondenti a circa l’1% mentre per la restante parte si trova legato ad altre molecole.
Uno stile di vita appropriato basato su un’alimentazione equilibrata, una regolare attività fisica più un supplemento di vitamine, minerali, fibre e la giusta dose d’acqua, consente al testosterone di rimanere su livelli migliori.

Tra le sostanze che possono aiutare a sostenere una buona concentrazione di testosterone ricordiamo la maca, una pianta erbacea nota da 2000 anni tipica del Perù, dell’Argentina della Bolivia che contiene l’11% di proteine ed è utilizzata con effetti positivi sulla fertilità e il desiderio sia negli uomini che nelle donne. Questo alimento aiuta a migliorare i livelli energetici e il bilanciamento ormonale. Puoi provare Maca Powder della Quamtrax, ad esempio.

Un altro supplemento interessante è il fieno greco, una pianta tipica del Mediterraneo i cui semi appartengono alla famiglia dei legumi e contengono tra le altre sostanze anche flavonoidi, fibre, vitamine e minerali. Tra le varie proprietà di questo integratore troviamo una riduzione dei lipidi, una azione tonica e anabolizzante, tanto da essere utilizzato nella medicina tradizionale per risvegliare la libido e migliorare la produzione di latte nelle donne in fase di allattamento.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply