Tutte le qualità dello zenzero

By
Updated: settembre 19, 2018

Già da diversi anni lo zenzero è entrato a far parte regolarmente delle abitudini del nostro paese, prevalentemente per questioni gastronomiche: si tratta di una spezia infatti utilizzata in molti piatti etnici e nelle tisane.

Tale pianta erbacea ha origine nel mondo asiatico e si è diffusa in Europa sin dai tempi degli antichi romani sia come esaltatore dei sapori, sia per le sue qualità benefiche. L’essenza dello zenzero ha un aroma unico che lo rende una delle spezie più apprezzate in assoluto: bastano poche sottili scaglie per trasformare un classico the in una bevanda dalle incredibili proprietà curative.

Lo zenzero si può consumare a fettine ma più spesso si acquista già in polvere per essere facilmente aggiunto a qualsiasi tipo di pietanza, dalle zuppe salate ai biscotti, dai centrifugati ai frullati. Il principio attivo più potente presente all’interno dello zenzero è l’olio che gli conferisce la caratteristica fragranza, noto con il nome di gingerol.

Zenzero: benefici clinici e vantaggi per gli sportivi

Numerosi studi scientifici si sono dedicati ad approfondire le proprietà dello zenzero dimostrando che il suo estratto puro può agire come efficace fattore antitumorale probabilmente con delle potenzialità superiori agli stessi farmaci utilizzati nelle chemioterapie, poiché capace di riconoscere ed eliminare le cellule dannose lasciando intatte quelle ancora sane.

Inoltre le capacità antinfiammatorie dello zenzero potrebbero aiutare anche in termini di prevenzione a impedire la progressione e l’evoluzione delle cellule pre-cancerose.

Integratore zenzero come booster anabolico e anti infiammatorio

Riassumiamo i benefici più importanti di questa incredibile pianta:

  • lo zenzero come anti infiammatorio: il tipico dolore che si avverte nei casi di artrite diminuisce in concomitanza all’utilizzo di un’integrazione di zenzero sia come infuso sia come polvere aggiunta alle pietanze. I soggetti che hanno partecipato ai numerosi studi hanno confermato una riduzione degli indolenzimenti, più agilità e capacità di movimento nonché una riduzione del gonfiore anche per quanto riguarda i dolori al ginocchio.
  • Zenzero come agente anti nausea, ottimo per aiutare la digestione, placare le coliche e alleviare gli stati di nausea. Esso inoltre favorisce l’eliminazione dei gas dell’intestino e rilassa e calma la muscolatura del tratto intestinale stesso.
  • Zenzero nel trattamento del diabete: in uno studio che ha coinvolto 41 partecipanti randomizzato e in doppio cieco è stato dimostrato che bastano 2 g di zenzero in polvere per abbassare la concentrazione dello zucchero nel sangue a stomaco vuoto dal 12% al 9%.
  • Zenzero e capacità cognitive: questa radice ha mostrato di poter migliorare la capacità mnemonica anche i soggetti in buono stato di salute a seguito di una somministrazione regolare della durata di due mesi. Lo zenzero è stato valutato come responsabile di un miglioramento sia in termini di attenzione che di capacità di elaborazione cognitiva senza presentare effetti collaterali degni di nota.
  • Infine lo zenzero è utilizzato anche nel controllo del peso perché i gingeroli attivano il processo di termogenesi intervenendo sulla proteina UCP (coinvolta nella sintesi energetica); esso inoltre esplica un’attività contenitiva del colesterolo, funziona come booster anabolico e migliora l’umore.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply